IL RINNOVO AUTOMATICO E IL REGIME DELLA PROROGA.

IL RINNOVO AUTOMATICO E IL REGIME DELLA PROROGA.

Il rinnovo nell’incarico dell’amministratore di condominio con pieni poteri anche se la conferma non ottiene il quorum di cui all’art. 1136 II e IV co. c.c.

di Maurizio Voi:

Le Corti iniziano a pronunciarsi sulle questioni di diritto condominiale all’ indomani della riforma dell’ antico istituto con la legge 220/12 e siamo lieti che la nostra impostazione sulla nomina e/o conferma dell’amministratore così come novellata dal legislatore all’art. 1129 10° co. c.c., sia stata accolta della Corte d’Appello di Venezia con l’ordinanza depositata il 14.1.2015 nella causa RG: 364/2014.

La Corte lagunare ha così deciso che: “invero, ex art.1129 comma decimo c.c., così come riformato, il rinnovo dell’amministratore è, per così dire automatico, essendo prevista la permanenza in carica dell’amministratore condominiale, per il caso in cui per qualsiasi motivo, non venga nominato altro soggetto, o non venga riconfermato l’incarico a quello attuale, con conseguente conferma dell’istituto della prorogatio”.

No Comments

Post A Comment